Stitcher for Podcasts

Get the App Open App
Bummer! You're not a
Stitcher Premium subscriber yet.
Learn More
Start Free Trial
$4.99/Month after free trial
HELP

Episode Info

Episode Info: Chi studia l'italiano dovrebbe sempre ricordare che ogni lingua è strettamente legata alla cultura in cui si parla e un modo per rimanere sempre aggiornati sulla cultura di un Paese è informarsi, soprattutto attraverso i giornali. Per questo motivo abbiamo deciso di elencarvi i 10 giornali italiani (con versione digitale) più popolari in Italia. <span data-mce-type="bookmark" style="display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;" class="mce_SELRES_start"></span> Ancora non l’hai fatto? Resta aggiornato, seguici su YouTube, Facebook, Instagram e Twitter! I 10 giornali più importanti in Italia 10) Il Fatto Quotidiano Rispetto agli altri quotidiani, questo è stato fondato solo nel 2009. Il suo fondatore, Antonio Padellaro, voleva che fosse: “un giornale che avesse una proprietà e non un padrone. Che non dovesse mai chiedere il permesso a nessuno” e che seguisse “la Costituzione della Repubblica” come linea politica, mostrando di non volersi schierare né con la sinistra né con la destra. 9) Avvenire Nato nel 1968 a Milano e voluto Papa Paolo VI , è l’unico quotidiano italiano di ispirazione cattolica diffuso su in tutta Italia; fatto da cattolici, ma che punta ad attirare anche i lettori non credenti. Inoltre offre un notevole sito web con lettura vocale degli articoli per aiutare chi ha problemi di vista. 8) Il Resto del Carlino Si tratta di un quotidiano che ha visto la luce nel 1885 a Bologna grazie a 4 giovani giornalisti bolognesi. Il suo nome deriva dal fatto che una copia del giornale era data come resto a chi comprava un sigaro da 8 centesimi, pagandolo con un "Carlino", una moneta dal valore di 10 centesimi. Tuttavia, essendo richiesto anche dai non fumatori, il giornale fu poi messo in vendita nelle edicole. 7) Il Giornale Questo quotidiano è stato fondato nel 1974 a Milano da Indro Montanelli, famoso giornalista e scrittore italiano, che diede al giornale una linea indipendente dai partiti politici. Dal 1979 è proprietà della famiglia Berlusconi e dopo l'ingresso in politica di Silvio Berlusconi e l'uscita del suo fondatore, il Giornale è stato improntato sulle posizioni dell’area italiana di centro-destra. 6) Il Messaggero Questo quotidiano è stato fondato a Roma nel 1878 e costava solo 5 centesimi perché solo di 4 pagine. Si basava principalmente su notizie riprese da altri giornali, non aveva orientamenti politici e puntava tutto sulla cronaca, in particolare i fatti che accadevano nella capitale; attività portata avanti ancora oggi. Ideale, se siete interessati a scoprire tutto quello che succede nella capitale italiana! 5) La Stampa Questo quotidiano è stato fondato nel 1867 a Torino e costava solo 5 centesimi e il suo motto era: “Frangar non flectar” (Mi spezzerò non mi piegherò). Prima della Seconda Guerra Mondiale, la ricca famiglia Agnelli rilevò la proprietà de "la Stampa", per al...
Read more »

Discover more stories like this.

Like Stitcher On Facebook

EMBED

Episode Options

Listen Whenever

Similar Episodes

Related Episodes